Ecrire au webmestre  retour à l'accueil

 Due partite

 

(Gabriella) Piccolina. Ha solo sette anni ma sa tutto di me. A tavola ci fissa come volesse dirci : "So che non vi amate, vi siete sposati perché nascevo io. Fuori di qui ridete, vi vestite eleganti e andate a incontrare persone che non conosco. Mi date il bacio della buananotte e fuggite via. Vi separate sotto casa, da buoni amici.Rientrate a notte fonda, separati, piano, come due adolescenti spettinati, i vestiti sgualciti, l'alito d'alcol, felici. La felicità si spegne sui vostri visi con il clic della luce all'ingresso, tornate a fare i genitori tesi. So tutto, ma a tavola almeno parlate un po', almena mentre mangiamo fate finta?". Noi le rispondiamo con i rumori delle forchette, dei bicchieri, della masticazione...(le viene da piangere)

 

(Sara) Sì... ma loro ottant'anni e litigano ancora. Quando li vado a trovare, entro piano, ho le chiavi. Mia madre s e rimessa a suonare, sì, da vecchia, con le mani cartocciate dall'artrosi. E mio padre l'aiuta, le dà lezioni, ci credete? Sento le loro voci. Una volta ho sentito mia madre che piangeva e lui la consolava. Le diceva : "sei bravissima, Gabriella, alla tua eta, sei ancora cosi brava! Non piangere... come avrei fatto io senza di te? Come avrebbero fatto i figli? Io sapevo che a cas c'eri tu, c'erano loro, e suonavo con tutto questo nel cuore... Anche se eri arrabiata, mi avevi aspettato...". Ma lei continuava a piangere e diceva che non era vero, che la sua vita era stata un fallimento, che lo diceva solo per consolarla... Allora ho sentito la voce di mio padre, quella che usava per sgridarci quando eravamo piccoli: "Ora basta piangere, Gabriella, non sei una bambina, sei una donna, hai cresciuto i nostri figli, mi hai tenuto testa, e mi chiuderai gli occhi perche non voglio nessun altro accanto a me quando muoio". Lei ha smesso di piangere, e ho sentito che si abbracciavano e si baciavano a lungo, come due ragazzi.

Cristina Comencini

qui : ici

da qui in avanti : dorénavant

spettinare : décoiffer

sgualcire :froisser

ingresso : entrée

far finta di : faire semblant de

 

suonare: jouer (d'un instrument)

fallimento : faillite

sméttere : cesser

 

Les pronoms en italien

Pronoms sujets io / tu / egli, esso, lui : essa lei / noi / voi / essi, loro : esse, loro
Pronoms réfléchis

Mi / ti / si / ci / vi / si

après une préposition sert à traduire lui-même : elle même

Pronoms COD mi / ti / lo : la / ci / vi / li : le
Pronoms COD mi / ti / gli : le / ci / vi / loro

 

 La protesta di Parigi

 

Parigi è balzata in piedi oggi in tutti suoi quartieri, con le sue masse di llavoratori e di cittadini patrioti per gridare al criminale Ridgway, al generale della guerra batteriologica : fuori di Francia! tutta la città ha manifestato. Le dimostrazioni hanno assunto uno slancio eccezionale. La capitale, che da stamane viveva praticamente inistato d'assedio, è rimasta per più di due ore sotto il controllo dei cortei di manifestanti, che hanno occupato tutti i punti più importanti, hanno percorso a bandiere spiegate i grandi boulevards, hanno forzato gli abarramenti del polizziotti, hanno trascinato con loro la popolazione. Una mobilitazione poliziesca quale mai si era vista a parigi, è stata resa inutile dalla meravigliosa combattività dei patrioti parigini.

E alle 18,30 che i primi cortei ci sono formati in diversi punti della capitale. Ovunque essi innalzavano cartelli, bandiere, striscioni. Dalla forza dei dei demostranti, dal loro numero, dalla simpatia che essi suscitavano ovunque, si è visto subito che la manifestazione odierna avrebbe superato i portata e in estensione tutte quelle dello stesso genere che si sono svolte nel passato. Lo schieramento delle forze di polizia, accuratamente studiato durante tutta la notte dal Prefetto con suoi collaboratori, non poteva fermaria.

La piazza della Repubblica, luogo indicato in un primo tempo come centro della manifestazione, era isolata. Molteplici abarramenti di polizziotti presidiavanole larghe arterie che vi conducono. Le stazioni della metropolitana erano state chiuse. I "flics", in pieno assetto di guerra, erano armati di moschetti, di mitra, di pistole, di maschere antigas oltre che dei soliti randelli blanchi. Ma i manifestanti avevano già provveduto a radunarsi altrove ; essi si erano concentrati in una quindicina di punti diversi. Da qui essi scendevano verso il quartiere in cui si trova la storica piazza.

Ovunque regnava nelle loro file un grande entusiasmo. La circolazione è rimasta bloccata in più luoghi. cartelli di lotta ondeggiavano sulla folla insieme alle bandiere. Le grida di "Ridgway assassino", "Ridgway alla porta", "gli americani a casa loro" si univano a quelle di "liberaté André Stil".

Nel quartiere latino, presso la stazione di S. Lazaire, nella piazza Clichy, lungo i grandi boulevards, a Menilmontant, gli sbarramenti polizieschi venivano rettiz un camion della polizia è stato incendiato, altri rovesciati, in tre punti della città, in via Stalingrad, in via Poissonière e in via della Banca, i "flics" hanno fatto uso delle armi da fuoco. Nel momento in cui telefono si apprendre che un manifestante, gravemente ferito da una pallottola in pieno ventre è morto pochi istanti dopo essere stato trasportato all'ospedale. Si tratta du un giovane lavoratore algerino. Altri 4 manifestanti sono rimasti gravementi feriti.

Ciò nonostante, nell'insieme, la polizia è stata costretta a ripiegare registrando anche nelle sue file numerosi feriti : è impossibile per il momento dare cifre complessive.

Alla cariche selvagge dei poliziotti i dimostranti hanno risposto con estrema fermezza. pronti a difendere il loro diritto di manifestare, decisi a gridare in faccia al generale americano la loro ostilità di patrioti e di lavoratori, essi hanno risposto ad ogni colpo, poi hanno contrattaccato. Alla Gare du Nord, essi hanno costretto i "flics" ad evacuare lo edificio della stazione. E cosi che essi hanno potuto imporre il successo di questa loro bellissima manifestazione di compattezza e di forza.

[...]


29 mai 1952, http://www.unita.it

 

scontro : affrontement

balzare : sauter

slancio : élan

spiegare : déplier, expiquer

 

 ovunque : partout

innalzare : élever

odierno : d'aujourd'hui

 

schieramento : déploiement

mitra : mitraillette

sòlito : habituel

randello : matraque

 

rovesciare : retourner

pallòttola : balle

 

ripiegare : se replier

 

 

 

 

First contact

 écrire au webmestre

 altre pagine in italiano